sabato 21 marzo 2015

La Vita nella cassa

Questa vita assomiglia sempre più ad una cassa da morto. Le pareti in legno mi schiacciano, mi stringono, mi soffocano. Perché non riesco a trovare il coraggio di sollevare questo maledetto coperchio che da troppo tempo ormai mi impedisce di respirare, di vedere la luce? So per certo che più attendo, rinchiuso qui dentro, e più queste assi si stringeranno, si rafforzeranno, rendendomi impossibile la fuga. Allora perché non sollevo le braccia e mi apro una breccia nel legno? Perché aspetto che i sei piedi di terra mi ricoprano definitivamente, uccidendomi?

M.G.

Nessun commento:

Posta un commento